Cerca nel sito

Vita parrocchiale

Quest’estate sono stati svolti grandi lavori presso il giardino della scuola a Loreggia: rifacimento del manto erboso sintetico, posa della pavimentazione antitrauma attorno agli scivoli e manutenzione della siepe.

Tra amuchina, mascherina e distanze di sicurezza i giovani della parrocchia, capitanati da educatori dei Giovanissimi e capi Scout, si son ritrovati per passare un po' di tempo insieme. Ci sono stati quattro incontri nei quali abbiamo recuperato il tempo perso in quarantena divertendoci e facendo attività tutti insieme.

La vita della nostra parrocchia sta riprendendo piano piano e anche la celebrazione di questo sacramento esprime una speranza importante per tutta la comunità dopo il lungo tempo di lockdown. L’esperienza di questi mesi ci ha portato a rivedere l’organizzazione della preparazione, però il desiderio di accompagnare alla Prima Comunione 44 bambini ci ha sostenuto in questo percorso breve ma intenso. I ragazzi hanno partecipato con interesse ed entusiasmo agli incontri di preparazione, ansiosi di vivere da dentro il sacramento dell’Eucarestia.

Accompagnati dai propri genitori, si sono accostati alla Prima Comunione sabato 19 e domenica 20 settembre divisi in due gruppi da 22 ragazzi. La nuova modalità di celebrazione della messa di Prima Comunione è stata una scelta sicuramente obbligata dagli eventi, ma anche valutata attentamente e voluta, per poter far partecipare alla festa anche alcuni parenti oltre ai familiari e vivere una vera festa!

Foto di gruppo dei volontari della festa

La festa di S. Rocco quest’anno è tornata ad essere davvero “sagra”, nel senso di festa religiosa che ha avuto nel sagrato della Chiesa il suo centro di riferimento. Il covid-19 infatti ha impedito lo svolgimento delle varie manifestazioni nell’area del prato Wollemborg, per cui è stata la Parrocchia ad assumere l’iniziativa tenendo viva la tradizione nei due giorni dell’Assunta e del santo Patrono, un po’ come accadeva ormai più di venti anni fa.

È stato un ritorno caratterizzato da due belle celebrazioni religiose, tutte e due all’aperto e favorite da splendide giornate di sole: la S. Messa al sabato, festa dell’Assunta, con gli anniversari di matrimonio per una quarantina di coppie tra cui spiccava un settantesimo (!); e soprattutto la S. Messa presieduta dal nostro vescovo Michele, in onore di S. Rocco che quest’anno cadeva proprio di domenica.

Finalmente la Grande Raccolta Missionaria del ferro, già programmata per il 18 e 19 aprile e sospesa a causa del COVID-19, è stata effettuata sabato 12 e domenica 13 settembre. La raccolta del ferro, rifiuto speciale, è regolamentata da una legge; due anni fa è stata portata una modifica che permette alle parrocchie di continuare a farla e ricavare così qualche soldino per sostenere progetti missionari ed educativi (scuole materne).

La Raccolta, soprattutto per Loreggia, ha un valore comunitario: è un momento di aggregazione e di collaborazione tenendo vivo quell'impegno missionario, che nostro Signore ci ha chiesto. 

Pagina 1 di 13