Cerca nel sito

La festa del perdono

Domenica 16, sabato 22 e domenica 23 maggio 64 bambini di terza elementare hanno celebrato la “Festa del perdono” assieme alle loro famiglie e ai nonni.

I loro stati d’animo sono ben rappresentati nelle riflessioni che essi hanno scritto:

  • Il giorno della festa del perdono è stato emozionante: all'inizio ero agitata ma alla fine mi sono sentita felice e non vedo l'ora di rifarlo perché è stata un’emozione bella sentirmi perdonata da Gesù.
  • Alla Confessione quando sono andata da don Giovanni gli ho detto tutti i miei peccati. Quando sono tornata al banco mi sono sentita BENISSIMO, ma anche LIBERISSIMA dai peccati che avevo fatto. È STATO IL GIORNO PIÙ BELLO DELLA MIA VITA. MI SONO CONFESSATA!
  • È stato un momento indimenticabile. Mi sono emozionato quando don Antonio mi ha ascoltato e consegnato il crocifisso e la veste bianca. Avevo gli amici del catechismo, i miei genitori ed i nonni vicini, ho provato un senso di pace.
  • Con la Festa del Perdono ho capito che Dio è buono. Lui mi ha dato coraggio e conforto perdonando tutte le mie colpe. Grazie anche alla mia catechista Stefania che mi ha accompagnata e dato la forza per ricevere questo importante Sacramento.
  • La mia emozione nell’avere incontrato Gesù è stata così grande che mentre abbracciavo i miei genitori mi sono commossa. La festa del Perdono per me è stata una esperienza molto bella da ricordare e quindi la terrò per sempre nel mio cuore.
  • La Festa del Perdono mi ha tanto emozionata, mi ha reso felice e dopo che mi sono confessata mi sono sentita più leggera di quanto ero prima.
  • Domenica scorsa la mia famiglia ed io abbiamo vissuto una giornata molto intensa, carica di emozioni. La paura; non so neanche io di che cosa, mi sentivo agitato, avevo paura di dimenticarmi le cose, di non essere all’altezza anche se so che Dio è sempre pronto a braccia aperte ad accogliermi e come diceva la mia catechista ad ascoltarmi a perdonarmi. Dopo aver parlato con il Don, che fa la voce di Gesù, mi sentivo leggero, carico di felicità e di luce che ho trasmesso alla mamma, al papà e mio fratello con un grande sorriso e un super abbraccio.
  • Questa festa del Perdono è stata molto importante perché mi ha permesso di incontrare Gesù e togliere i pesi dal mio cuore.
  • È stato emozionante e bello perché ho vissuto la gioia del perdono con la mia famiglia.
  • La festa del Perdono per me è stata un’emozione grande che mi è entrata dentro al cuore e ho capito che Dio ci perdona sempre.
  • Domenica c’è stata la mia festa del Perdono, mi sono molto emozionata e anche divertita, don Antonio è molto simpatico e mi ha messo tranquillità nel raccontare i mei peccati. Mi sono piaciuti anche i canti animati assieme ai genitori e ai nonni.
  • La festa del Perdono è stata molto emozionante nel momento in cui ho fatto la mia prima Confessione e quando ho abbracciato i miei genitori come gesto di perdono.
  • Durante la festa del Perdono mi sono sentito come avvolto dal coraggio nel chiedere perdono. È stata una bella esperienza e l’ho trascorsa con i miei migliori amici e la mia catechista Stefania e con il più grande amico di tutti cioè Gesù.
  • La cosa che mi è piaciuta di più è stata liberarmi dei miei peccati, perché ho capito che se qualcuno lo fa a me io ci stavo male. Grazie Stefania comunque di avermi fatto fare questa esperienza.
  • È stato bello quando ho letto vicino al microfono.
  • Caro Gesù, nel giorno della festa del Perdono ci hai donato la veste bianca segno di riconciliazione con te e di perdono, mi sento più sollevata. Grazie!

Il commento di un nonno:

  • Bellissima questa celebrazione della “Festa del perdono” con i canti animati. È stata molto emozionante, mi ha fatto rivivere le celebrazioni festose delle messe che si fanno in Africa quando vado a fare il volontario come infermiere.

Il pensiero di alcune mamme:

  • Da mamma, volevo ringraziare di cuore tutte le catechiste che anche in questo periodo non facile sono riuscite a stare “vicino” ai bambini per prepararli e portarli a festeggiare questa tappa del perdono. È stato un incontro emozionante, sia per i bambini che per noi genitori, perché abbiamo potuto condividere un momento di preghiera veramente bello e ci è stata data la possibilità di rincontrarci dopo tanto tra famiglie e creare comunità.
  • Grazie Flavia per aver accompagnato i nostri bambini in questo percorso con pazienza e amore in un momento storico così difficile.
  • La festa del Perdono l’ho vissuta con duplice emozione. La prima da genitore: vedere nostra figlia pensare ai suoi peccati, riconoscerli tali ed essere desiderosa di sentirsi perdonata dall’abbraccio amorevole di Gesù mi ha veramente commossa nel profondo, segno tangibile che la presenza del Signore era ed è fortemente presente. Per descrivere la libertà, leggerezza, purezza e luce presenti nei suoi occhi e sul suo volto dopo essersi confessata, non trovo le parole giuste!
  • La seconda da catechista: accompagnare i nostri ragazzi e ragazze nel percorso verso la Festa del Perdono è stata una grande avventura… Non sempre è stato facile “arrivare” a loro a causa della pandemia ma anche per la difficoltà di raccontare “cose astratte” a loro che vivono di contatto, concretezza, tangibilità… Ma attraverso i sassi colorati e racconti di episodi reali della mia vita si sono incuriositi, sono stati attirati, si sono appassionati e volevano comprendere meglio! Ogni tanto le loro giornate “frizzanti” e le loro domande mi hanno messa in difficoltà ma non hanno diminuito la mia voglia di incontrarli a catechismo. Auguro ai nostri ragazzi e ragazze di proseguire lungo il cammino della vita con la fiducia e sicurezza che l’abbraccio del Padre Misericordioso non ci abbandonerà mai!  -Jessica

Noi catechiste vogliamo ringraziare don Antonio e i genitori per il supporto, la disponibilità, il sostegno e la pazienza che ci hanno sempre dimostrato e che ci ha permesso di concludere il nostro percorso proprio con una bella “Festa”.