Cerca nel sito

Notizie dai missionari

Cari amici,

qualcuno mi ha mandato un messaggio dicendomi: e la lettera pasquale quando arriva? Tento perciò di scrivervi qualcosa. Chiaramente la guerra riempie le mie attenzioni e la mia (nostra) preghiera. Ogni sera prima di andare a riposare accendiamo con Uwi  una candela e la mettiamo alla finestra. Recitiamo un Ave Maria per tutti i civili e specialmente per le mamme, per le spose, le fidanzate dei soldati ucraini e russi che hanno perduto la vita e soprattutto per i bambini uccisi da bombe e missili (bella accoglienza che facciamo alle nuove generazioni!).. Recitiamo poi un eterno riposo per i civili uccisi e per i soldati delle due parti in conflitto.

Pasqua 2022

Carissimi amici,

è già Pasqua 2022. Che bella e che piena di significato è la Liturgia che ci riporta nel passato e da senso al presente. Cristo risorge dai morti, Cristo vince la morte, Cristo vince la causa della morte: il peccato che è disobbedienza. Oggi, solennità dell’Annunciazione, impariamo la fondamentale importanza dell’obbedienza. Il figlio di Dio obbedisce al Padre e si fa uomo nel seno di Maria e Maria obbedisce alle parole dell’angelo e accetta di diventare madre di Dio. In questa obbedienza nasce la nostra partecipazione alla natura divina di Dio che accoglie in sé la natura umana.

Oggi scrivo questa lettera pieno di commozione e gratitudine verso Dio che fa meraviglie.

Angola: terribile esperienza di Sr. Rosalia Scoizzato

Nella notte tra il 30 e 31 gennaio una ventina di malviventi ha dapprima divelto le porte di ferro dell'abitazione dei francescani cappuccini a Luanda (capitale dell'Angola): armi in pugno si sono fatti dare denaro, computer, telefonini, tessere bancomat. Portandosi dietro due ostaggi sono andati dalle suore Salesie ed anche qui si sono fatti dare denaro e telefonini. Sr. Rosalia aveva preparato i soldi per dare lo stipendio ai 35 infermieri e collaboratori nel suo ambulatorio ed ha dovuto consegnarli ai minacciosi ladri. Difficile capire perché si vada a rubare da chi ha dedicato la vita ai poveri dell'Angola. 

Incontro con Don Giuliano Vallotto

Lunedì 25 ottobre il Gruppo missionario ha incontrato don Giuliano Vallotto, missionario in Ecuador.  Don Giuliano è un prete diocesano: dopo 9 anni di “cappellano” a Montebelluna e Biancade è partito con don Graziano Mason per la missione in Ecuador nel 1976. Torna suo malgrado nel 1985, perché il loro lavoro con i “campesinos” (contadini) non piaceva ai “potenti”.  

5 Ottobre 2021

Carissimi amici e sostenitori a distanza,

anche se oggi è il 5 di Ottobre incomincio a scrivere la lettera di Natale come faccio da molti anni. Questo è un appuntamento a cui non voglio mancare perché è l’occasione di raccontarvi l’andamento della missione qui in Thailandia, è un momento di sosta e di riflessione per un doveroso ringraziamento ai tanti sostenitori che ci aiutano nel nostro apostolato.

L’anno scorso abbiamo celebrato il Natale in silenzio ma non senza significato come lo era stato il primo Natale nella stalla di Betlemme; solo gli angeli e pochi pastori hanno partecipato alla gioia di Maria e Giuseppe per il bambino nato.

Pagina 1 di 10