Cerca nel sito

Ricordiamo San Francesco e Santa Elisabetta d'Ungheria

Nel periodo trascorso i Francescani hanno ricordato due momenti importanti:

  • 4 ottobre festa di san Francesco – Patrono d’Italia
  • 17 novembre festa di santa Elisabetta d’Ungheria – Patrona dell’ O.F.S.
San Francesco d’Assisi

Nel pomeriggio del 3 ottobre si è celebrato il “transito”, cioè la morte di san Francesco, presso il santuario Antoniano di Camposampiero. È un dono per noi tutti riascoltare le sue ultime parole, ricordare i suoi ultimi gesti, rivivere il suo passaggio dalla terra al cielo, Egli ci comunica la sua fede che lo fa andare incontro alla morte, chiamandola “sorella”, e ci affida la sua eredità: “Io ho fatto la mia parte, la vostra ve la insegni Cristo”.

Santa Elisabetta d’Ungheria

Nata nel 1207, a soli 14 anni fu promessa in moglie a Ludovico IV, figlio ed erede del sovrano di Turingia. Divenne madre di tre figli: Ermanno, Sofia e Geltrude. A 20 anni rimase vedova e visse in una modesta casa a Marburgo, dove fece edificate a proprie spese un ospedale riducendosi in povertà. Iscrittasi al terz’Ordine Francescano, offrì tutta sé stessa agli ultimi. La sua scelta di povertà scatenò l’ira dei cognati che arrivarono a privarla dei figli. Morì a Marburgo in Germania il 17 novembre 1231 a soli 24 anni. È stata canonizzata da papa Gregorio IX nel 1235.

Gottardello Paolino