Cerca nel sito

Notizie dalla parrocchia

Sabato 21 Ottobre è ufficialmente iniziato l’itinerario di catechismo per i ragazzi di terza media.Quaranta coraggiosi ragazzi, hanno accettato il nostro invito e si sono presentati all’appuntamento presso l’istituto salesiano “E. di Sardagna” a Castello di Godego. Tra volti felici di rivedersi e la voglia di passare un pomeriggio insieme, tutti si chiedevano: “Perché siamo dovuti venire fin qui?”

Quando si sono aperte le porte della magnifica palestra, la risposta era proprio davanti ai loro occhi, una gigantesca parete da scalata li aspettava! Grazie alle istruzioni e alla professionalità dell’istruttore Dino Cortese, con imbragature e corde tutti sono arrivati in cima alla parete. Solo pochi sono rimasti ad incoraggiare i compagni dagli spalti (complici anche le api del giardino).

Voi l'avete trovata la felicità? Il nostro amico Po, celebre panda del mondo animato, ancora no e ci ha chiesto una mano. Per questo, e per iniziare in pompa magna le nostre attività, il gruppo scout di Loreggia sabato 20 ottobre si è radunato in piazza incontrando proprio il tenero orso asiatico che si crucciava, poveretto, perché accanto ai 5 cicloni, Gru, Scimmia, Tigre, Vipera e Mantide, maestri delle arti marziali, non riusciva proprio a trovare il suo posto nel mondo. Abbiamo dunque deciso di aiutarlo, ma per farlo abbiamo dovuto infilarci anche noi in questa complicata ricerca, perché Po non aveva ancora trovato il suo angolo di mondo in cui essere sé stesso e avvicinarci di più alla felicità, ma noi invece a che punto eravamo? E così, aiutati dai 5 cicloni, abbiamo iniziato a capire cosa volesse dire: dovevamo incontrare noi stessi e capire cosa potevamo regalare al mondo con le nostre qualità per essere davvero felici! 

Durante il periodo di Avvento, come scuola dell'infanzia "Gio Batta Ganzina" abbiamo voluto trasmettere ai nostri piccoli e alle loro famiglie, come anche a tutte le famiglie della parrocchia, questo messaggio: 

I doni più importanti sono quelli che vengono dal cuore, e il dono per eccellenza che viene dal cielo è Gesù.

“Un dono dal cielo” è stato un percorso meraviglioso che ci ha accompagnati fino al giorno di Natale. Con i bambini abbiamo creato e drammatizzato il cammino che Pinocchio ha percorso fino ad arrivare alla capanna dove è nato Gesù Bambino.

Un cammino ricco di tante esperienze valoriali che ci hanno fatto riflettere sui veri doni da regalare a Natale. Pinocchio era triste perché, a differenza dei Re Magi, non aveva doni preziosi da regalare a Gesù Bambino, nemmeno doni utili come quelli dei pastori…non aveva proprio nulla. Grazie alla fata Turchina che ha aperto la porta del suo cuore, Pinocchio ha capito quali doni preziosi avrebbe potuto portare a quel piccolo Bambino appena nato: la sua presenza, la sua amicizia, il suo amore!

Quando salgo in macchina mi assale una malattia: LA FRETTA. Ma ho visto che questa malattia l’hanno presa tutti. Tutti corrono: le macchine, i camion, gli scoter, le bici, i monopattini… le persone a piedi. Tutti corrono per non perdere TEMPO o per riprendere il tempo perso e così guadagnare tempo.Anche nei nostri incontri: “Arrivederci…scusi, non ho tempo”, “Ripasserò, non posso attendere, non ho il tempo per fermarmi”; “Avrei voluto anche aiutarla ma non ho il tempo per farlo”. Siamo tutti un po’ MORIBONDI: non abbiamo più tempo. Così tutti noi passiamo le nostre esistenze correndo dietro al tempo che non basta mai. Siamo schiavi del tempo.

 Mi viene da pensare che il Signore abbia fatto un errore di calcolo: le ore e le giornate sono troppo corte, le settimane passano presto, le vite sono troppo brevi. Eppure, il tempo è un bellissimo dono che il Signore ci fa.

Durante i primi mesi di scuola, i nostri bambini hanno avuto modo di sperimentare diverse attività. Nel mese di settembre hanno esplorato l’orto nel cortile della scuola, osservando le diverse piante presenti e avendo così modo di conoscere, osservare, toccare e confrontare le caratteristiche dei differenti prodotti dell'orto. Dopo i giochi di gruppo, ci siamo goduti un buon pic-nic nel cortile della scuola.

Ad ottobre invece abbiamo fatto alcuni lavoretti a tema autunnale, preparando dei collage con carta, foglie e colori a tempera. Inoltre ci siamo preparati per la festa dell'angelo custode, con lavori di gruppo e allestimenti di cartelloni e disegni, e per la festa dei nonni, che sono stati invitati a scuola e per i quali i bambini hanno preparato poesie e lavoretti.